domenica 10 ottobre 2021

Lago di Valdurna in stile Radar Challenge


In questa attivazione del diploma QRP Portatile del Mountain QRP Club ho provato ad effettuare una simulazione del Radar Challenge.

La relazione MQC la trovate al link qui: RELAZIONE

Potete trovare tutte le informazioni nel sito del Challenge stesso:

http://radarops.co.za/

In sostanza si tratta di effettuare un’attività radio attivando lo stesso giorni piú postazioni nell’ottica di guadagnare più punti e bonus.

Le regole sono semplici, potete trovarle sul sito del progetto. Nel mio caso, dato che ero a piedi, dovevo attivare delle postazioni ad una distanza maggiore di 1 km. Purtroppo il Radar Challenge ha solo 4 date per anno e sono stagionali.

Regole RADAR


Quindi ho deciso di fare una simulazione operativa, la mia attività non sarà é valida per questo challenge. La simulazione mi ha permesso di capire la mia capacità di effettuare questo tipo di attivitá ed i problemi che si possono incontrare.

Le coordinate vanno rilevate in formato QRA Locator ma molto precise, nel mio caso con più cifre della classiche 6 usate nei QSO.

Coordinate precise




Ho deciso di usare la seguente attrezzatura che ritengo molto pratica da utilizzare e leggera:

  • Xiegu 5105 qrp
  • Accordatore multibanda Fuchs per End Feed
  • End Feed da 21 metri
  • Canna da pesca da 6 metri

Lo XIEGU

Postazione 1

Postazione 2

Postazione 2


Ho voluto utilizzare un’antenna performante, anche se ci impiego più tempo a montarla, guadagno tempo nella ricerca dei qso possibili.

Secondo me gli stili montati sulla radio o le antenne supercorte permettono dei tempi di installazione molto brevi ma poi fare dei qso é difficile.

Il Lago di Valdurna in val Sarentina si presta molto bene in quanto attorno allo stesso sono disponibili diverse postazioni attivabili.

La giornata é risultata molto fredda e ventosa, ho sofferto veramente tanto il freddo e non é stata per nulla facile.

La parte radio si é rilevata la piú facile ed ho portato a termine i 5 qso necessari per ogni postazione in tempi decenti.

Ho attivato due postazioni, anche se non erano forse esattamente a 1 Km l’una dall’altra ritengo il test valido.

Nella giornata, con un minimo di pianificazione a tavolino avrei potuto attivare a mio parere dalle 4 alle 6 postazioni agevolmente, il freddo peró é stato terribile.


L’attrezzatura non ha dato problemi di sorta ed ho valutato molto positivo lo zaino Ortovox che si puó aprire frontalmente.

Ovviamente se provate ad effettuare la stessa attivitá in VHF o UHF in pianura con un palmare riuscite ad essere piú operativi, ma di certo non parlate con la scandinavia!


73 de IN3AQK

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivo ancora?

    Come avete notato, se siete arrivati a questa pagina, mi piace condividere le mie esperienze pubblicamente. In questo caso radio amatori...